mercoledì 28 novembre 2012

(Ricetta light) Zuppa asciutta di Couscous vegetariano

اﻟﻜﺴﻜﺲ ﻣﻊ ﺳﻴﺮﻳﻧﺎ 
Ancora couscous?! Sì, ancora kouskous, amici! 
Ma oggi ve lo propongo in modo più tradizionale. Questo piatto è portentoso ed è stato già inserito nel menu settimanale della mia famiglia! Va infatti benissimo anche per i bambini piccoli, (mi raccomando: se sono troppo piccoli, niente salsa di peperoni!), è leggero poichè ho cotto le verdure senza olio e non ho usato grassi, è genuino ed è perfetto per l'inverno. 
Ha in sé tutti gli ingredienti della zuppa della tradizione italiana che, sposando il couscous, cambiano volto e acquisiscono sapori nuovi! 
La salsa di peperoni completa questo piatto in modo eccellente e non teme affatto la rivale tunisina harissa, anzi credo che doni a questo piatto un che di nuovo! Ho ancora il sapore in bocca e il profumo in cucina.

Difficoltà: facile
Cottura: 60 minuti circa
Preparazione: 20 minuti
Costo: basso
Ingredienti: (per 1 persona)
150 g di Couscous Molino Chiavazza
350 ml di acqua 
300 g di verdure miste: fagioli borlotti, patate, carote, piselli, cipolla, sedano, basilico
salsa di peperoni Lazzaris qb
sale qb
olio qb
pepe qb
grissini 

Preparazione:
Ho sbucciato i fagioli, ho pelato le patate e le ho tagliate a pezzi di media grandezza, ho pelato le carote e le ho tagliate a rondelle, la cipolla a fettine sottili, i gambi di sedano e qualche fogliolina di basilico fresco. Ho salato e ho coperto le verdure con dell'acqua facendole cuocere a fuoco lento per un'oretta o fin quando sono diventate morbide. (Se avete poco tempo, potete optare per la cottura in pentola a pressione: basteranno 20 minuti di cottura dopo che andrà in pressione!)
Ho regolato di sale e pepe, ho versato un filo d'olio e ho lavorato con il minipimer 1/3 delle verdure. 
In una pentola dal fondo alto, ho portato a ebollizione 350 ml di acqua e vi ho versato il kouskous, l'ho fatto cuocere a fuoco basso per pochi minuti e poi ho spento il gas e ho lasciato riposare coprendo la pentola con il coperchio. 
Dopo un paio di minuti ho versato il couscous nel piatto e l'ho condito con le verdure. Ho completato il piatto con la purea di verdure e la salsa di peperoni. 

IN PIU':  Intingete i grissini (oppure dei crostini) nelle salsine che vi avanzano!!

Con questa ricetta partecipo al contest "MANI IN PASTA - IL COUSCOUS indetto dal Molino Chiavazza 

lunedì 26 novembre 2012

Senza latte - Crema al limone

La crema al limone è in assoluto la mia preferita, per freschezza, versatilità e per la gioia che da sempre ne accompagna la preparazione. E' molto semplice da preparare e si gusta con pari facilità!
Ingredienti:
200 g di zucchero
4 uova (intere)
100 g di margarina
il succo di 3 limoni
la buccia di un limone (ricavatela con un pela patate in modo tale che sia sottile e priva il più possibile della parte bianca del limone)
Preparazione
Ho lavorato lo zucchero con le uova e ho aggiunto il succo di limone filtrato e la buccia di un limone. Ho fatto cuocere a fiamma bassissima senza mai smettere di mescolare e, non appena la crema ha iniziato ad addensarsi, ho unito la margarina mescolando velocemente per farla amalgamare al composto. Ho lasciato sul fuoco fin quando la crema si è addensata completamente, ho tolto la buccia di limone, l'ho fatta raffreddare a temperatura ambiente e ho poi conservato in frigo. 
Qui trovate l'esempio della buonissima torta al limone con crema di limone! Provatele entrambe, sono divine!

Crema pasticcera con latte di riso

Ciao ragazzi,
oggi vi posto la ricetta di una crema pasticcera con latte di riso, la posto e vi invito a provarla perchè è davvero ottima. Se tollerate il latte vaccino, potete sostituire il latte di riso con quello di mucca ma nel caso in cui abbiate problemi di intolleranze o allergie, provatela! 
Sconsiglio vivamente la sostituzione del latte di riso con quello di soia, ovviamente è un'opinione personale. 
Potete trovare altre creme qui e qui.

Difficoltà: facile
Cottura: 10 minuti circa 
Preparazione: 5 minuti + tempi di raffreddamento
Costo: basso

Ingredienti

250 ml di latte di riso
25 g farina
75 g zucchero
3 tuorli
1 limone 
Preparazione:
Ho scaldato il latte con dentro una buccia di limone prelevata senza la parte bianca. 
In un altro pentolino ho mescolato bene i tuorli con lo zucchero, ho aggiunto la farina, quindi il latte e, dopo aver tolto la buccia, ho messo sul fuoco e ho mescolato fino a quando si è addensata. 

SENZA LATTE - Crema al burro

Cari amici,
per comodità inauguro un'altra piccola sezione del blog, dove trovano spazio le farciture e le creme, in sostanza tutti i ripieni dolci per dolci!
La mia versione non contiene burro ma margarina, e quindi senza proteine del latte vaccino.

Ingredienti:
250 g di zucchero a velo
500 g di margarina vegetale
1 cucchiaio di amaretto di Saronno

Non occorre fare altro che montare con uno sbattitore elettrico la margarina (a temperatura ambiente, quindi morbida) con lo zucchero a velo setacciato e la vostra crema sarà pronta!
Vi consiglio di riporla in frigo per almeno mezz'ora per farla rassodare e poi sarà pronta per essere usata!
E' una farcitura dolcissima, io non riuscirei a mangiarla a cucchiaiate ma si presta benissimo a fare da base per fissare la pasta di zucchero alle torte o come farcia per torte.
La trovate qui, in questo caso, usata come fissante per la pasta da zucchero!






domenica 25 novembre 2012

(Senza latte) Torta sbriciolona con crema di limone

Buon giorno amici, 
come state?! 
Qui c'è una giornata fantastica, sole caldo e cielo terso, sembra primavera non il 25 novembre!! 
Oggi la sveglia non è suonata e ci siamo comodamente e felicemente alzati da pochissimo .. impagabile, vero?! Assolutamente sì, ovviamente adesso bisogna recuperare il tempo perso investito nel riposo e quindi vi lascio e mi posiziono in modalità turbo!!! 
Vi auguro una splendida domenica e vi lascio con questa torta sbriciolona che io ho farcito con una freschissima crema al limone. Ovviamente potete sostituire la crema con una gran bella dose di nutella! 
Baci Baci
Serena

Difficoltà: facile
Cottura: 35 min
Preparazione: 20 min + riposo di un paio di ore
Costo: medio


Ingredienti:

300 gr di farina Manitoba del Molino Chiavazza
100 gr di zucchero semolato
100 gr di margarina vegetale (a temperatura ambiente)
1 uovo
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina

Crema di limone
200 g di zucchero
4 uova (intere)
100 g di margarina
il succo di 2 o 3 limoni (dipende da quanto siano succosi i limoni: va bene mezzo bicchiere di plastica di succo!)
la buccia di un limone
Preparazione:
La crema:
Ho lavorato lo zucchero con le uova e ho aggiunto il succo di limone filtrato e la buccia di un limone. Ho fatto cuocere a fiamma bassissima senza mai smettere di mescolare e, non appena la crema ha iniziato ad addensarsi, ho unito la margarina mescolando velocemente per farla amalgamare al composto. Ho lasciato sul fuoco fin quando la crema si è addensata completamente, l'ho fatta raffreddare a temperatura ambiente e ho poi conservato in frigo.
La torta:
In una ciotola ho mescolato farina, zucchero lievito, vanillina, la margarina e infine ho aggiunto l'uovo. Ho lavorato l'impasto con le punte delle dita fino a quando ho ottenuto un composto granuloso: devono formarsi dei bricioloni! 
Ho foderato una teglia (se ne avete una a cerniera, è meglio!) con carta da forno bagnata e strizzata e ho  versato più della metà del composto sul fondo. Ho spalmato la crema e ho coperto con la restante parte di composto sbricioloso!
Ho infornato a 190 gradi in forno già caldo e ho lasciato cuocere per 35 minuti. 
Ho aspettato che si raffreddasse e ho servito!

venerdì 23 novembre 2012

(Ricetta senza latte) Muffin all'olio con cuore di fragole

Salve a tutti,
la muffin mania continua ed eccomi qui con un'altra farcitura! Non posso farci niente, tutta colpa della ricetta di Mary! ;) Ad ogni modo, vi invito a provare questa ricetta essenzialmente per 2 motivi: è velocissima e, se non cambio l'impasto, vorrà dire che forse non è così male, non trovate?! Oggi ho farcito i miei muffin con la marmellata di fragole che avevo fatto quest'estate ed è stata la super merenda di Mattia e .. della sua mamma! 


Difficoltà: facile
Cottura: 25 minuti
Preparazione: 10 minuti
Costo: basso 
Ingredienti: (6 muffin da teglia silikomart + 1 pirottino in alluminio Ottimo usa e getta)
2 uova
150 g di zucchero di canna
150 g di farina 00
un cucchiaino di lievito per dolci
7 cucchiaini da tè di marmellata di fragole home made
125 ml di olio di semi di girasole
pirottini 
granella di zucchero 
1 cucchiaino da té di aroma vaniglia flavourart

Preparazione
Ho acceso il forno a 200 gradi e ho rivestito gli stampi da muffin con i pirottini di silicone. (potete usare i normalissimi pirottini di carta!)
Ho mescolato per bene gli ingredienti tra loro, quindi farina, zucchero, lievito, l'olio e le uova leggermente sbattute (con la forchetta) e infine l'aroma vaniglia.
Poi aiutandomi con un cucchiaio ho versato il composto all'interno dei miei pirottini coprendone la base, al centro della quale ho adagiato il cucchiaino di marmellata di fragole. Ho coperto con l'impasto riempiendo il pirottino poco più della metà e ho guarnito con della granella di zucchero. Ho infornato e ho lasciato cuocere per 25 minuti. Una volta raffreddati, li ho conservati  nel portatorte. Questa ricetta mi piace un sacco, si fa in tempo zero, non richiede l'impiego di strumenti particolari o particolarmente rumorosi (vedi robot da cucina!) e da' vita a muffin morbidissimi e leggeri. Perfetti come merendine!

giovedì 22 novembre 2012

Crema di carote con mezzelune di philadelphia - RICETTA CON LATTICINI

Piatti Saturnia linea Tokio
Cari amici,
ecco a voi una bella zuppa calda a base di carote. Dipendesse da me, mangerei soltanto zuppe e cremine a cena, ma dato che l'assaggiatore è sempre affamato e non esattamente propenso per le zuppe, alla fine non ne faccio mai più di una a settimana, accompagnandola alla bistecca. 
Ad ogni modo, siamo arrivati a giovedì e sono davvero felice che la settimana stia per finire.  L'assaggiatore è ancora in viaggio, il mio cucciolo con una presunta (quasi certa) mononucleosi e quindi febbre altissima da giorni, io in giro tra lavoro e mille altre cose .. Diciamo che abbiamo avuto periodi migliori .. 
Bene ragazzi, vi lascio alla preparazione e ci riaggiorniamo!


Difficoltà: bassa

Cottura: 40 min. circa

Preparazione: 30 minuti

Costo: basso

Ingredienti:

1/2 kg di carote
1 cipolla
1 bustina di zafferano
erba cipollina
timo
80 g di philadelphia light
100 g di prosciutto cotto tagliato a fette spesse
brodo vegetale 

Preparazione
Ho pelato le carote con un pelapatate e le ho tagliate a rondelle. Ho spuntato la cipolla, l'ho spellata e l'ho tagliata a spicchi. 
Ho messo le verdure in pentola a pressione e le ho coperte con il brodo vegetale. Ho chiuso e, dopo che la pentola è andata in pressione, ho lasciato cuocere a fuoco bassissimo per 20 minuti. Ho spento il gas e ho atteso fino all'apertura della pentola. 
Ho lasciato intiepidire e ho frullato con il frullatore a immersione (minipimer) fino a ottenere un composto cremoso. 
Ho aggiustato di sale e pepe, ho aggiunto lo zafferano e il timo e mi sono dedicata alle mezzelune.
In una ciotola ho ammorbidito la philadelphia con la forchetta e vi ho aggiunto il sale, il timo, l'erba cipollina e il pepe. Ho amalgamato bene il composto e, servendomi del coppapasta a forma di cuore, ho ricavato dal prosciutto dei cuori. Al centro di ciascun cuore ho disposto la philadelphia e ho piegato a metà, chiudendo i cuori. Ho scaldato la crema di carote, l'ho versata nei piatti, ho spolverato di erbette e ho disposto due mezzelune ciascuno e ho servito.

lunedì 19 novembre 2012

Collaborazione con Melegatti

Salve amici,
oggi vi presento la collaborazione con la notissima Melegatti, un'azienda con ben 100 anni di storia e di successi. 
Ogni anno a Natale, almeno un panettone sulle nostre tavole, è di sicuro Melegatti!
Eppure non tutti sanno che oltre a panettoni e pandori tradizionali, Melegatti attingendo dalle varie tradizioni pasticcere, offre una gamma vastissima di prodotti dolciari pensati per le grandi occasioni.
Qui  potete trovare l'intera offerta Melegatti per il Natale 2012!
Partendo dal Panettone classico, si va al Panettone Gran Babà, alla Viennese, dolce che rende omaggio alla tradizione austriaca, agli splendidi Pandori e Panettoni in latta, perfetti per esser regalati, magari proprio in occasione di uno dei tanti pranzi delle feste. 
Vi mostro adesso quello che mi è stato inviato e vi invito a scoprire tutte le farciture e le tipologie disponibili visitando il loro sito oppure la loro pagina facebook !
I classici


Il Babà


La deliziosa Viennese al cioccolato





C 'è un post per voi!

immagine presa da internet
Ciao a tutti,
com'è andato il vostro weekend?! 
Io mi sono stancata tanto ma sono stata felicemente tra i fornelli e ho finalmente recuperato un pò di sonno e di energie per affrontare la prossima settimana.  Come vedete qui accanto, ho marmellatato (manca la foto perchè i vasetti sono ancora capovolti!), pastato, dolciato, zuppato, antipastato .. e ..  ho preso .. almeno 2 kg !!!! ;) Ma sono di un rilassato che non ha prezzo!!!


Ad ogni modo nel post di oggi vorrei dire un pò di grazie a ..


tutti voi che soltanto nella giornata di domenica avete fatto schizzare il numero delle visualizzazioni a quasi 2000 (1966 per esser precisi!)  .. a tutti voi che silenziosamente o lasciando una traccia del vostro passaggio, mi ricompensate del tempo che impiego e spesso sottraggo al riposo, alla mia famiglia e a volte anche al mio lavoro. 





Un grazie a Rosalba del blog Miele e Vaniglia e a  Valentina del blog Una fetta di paradiso per avermi conferito (entrambe!) il premio  The versatile blogger!!!! 






Buona settimana a tutti e a prestissimo, 

Serena





domenica 18 novembre 2012

Swiffer Duster per Desideri magazine club!


Buon giorno amici e buona domenica,
come state?! Qui ha appena iniziato a piovere e, in attesa di dedicarmi al pranzo, vi parlerò di un prezioso oggettino, mio fedele compagno da anni!

Grazie al club Desideri Magazine sto provando il Swiffer Duster assieme ad altre 4000 tester, quindi, preparatevi per aiutarmi a testarlo! Ovviamente ne ho già spediti due a mia sorella e mia mamma e mia suocera hanno avuto il loro spolverino quasi in anteprima!

Dust vuol dire polvere, aggiungendo il suffisso er la parola diventa: Signor Polverino, ;)

Scherzi a parte, sapete che questo simpatico spolverino è in grado di trattenere la polvere e catturare fino al 75% degli allergeni in essa contenuti?! 


Devo ammettere di aver subito spacchettato la confezione a mia disposizione composta da 5 piumini e un manico. Dato che lo uso già da anni, ho notato immediatamente i miglioramenti che sono stati apportati! Il manico è molto più solido, consente dunque una presa più salda e non scivola affatto dal duster, invece ricordo che col vecchio manico succedeva spesso di vederlo scivolare dal piumino!

Ho provato Swiffer Duster ovunque quindi prendete carta e penna e annotate: grazie alla sua ‡ flessibilità e alle sue morbide fibre rivestite con olio minerale, riesce ad arrivare anche negli angoli più nascosti. Vi dice qualcosa l'interno dei termosifoni?! Beh io posso dirvi che è stato per anni mio acerrimo nemico, lo è stato fino alla scoperta del Duster!

  • IN CUCINA:
  • pc
  • tv
  • esterno del forno
  • IN CAMERA DA LETTO:
  • comodini
  • testata del letto 
  • specchio
  • AMBIENTI COMUNI:
  • quadri, tv, interno dei termosifoni, pensili
  • AUTO
  • cruscotto e interni
e voi, come lo usate?! Lo conoscete già?! Come vi trovate?!


giovedì 15 novembre 2012

Torta di compleanno senza latte con pasta di zucchero


Ciao amici,
oggi vi presento la torta che ho realizzato in occasione del compleanno dell'assaggiatore!
Una base morbidissima aromatizzata al limone e farcita con crema di limone, ovviamente senza latte e perfetta per tutti, intolleranti e non!
Desideravo farlo da tanto tempo e finalmente eccomi con una torta con pasta di zucchero! Per ragioni di tempo, ho usato una pasta di zucchero già pronta ma non vedo l'ora di farla con le mie manine!
Ben 15 persone hanno spazzolato in tempo zero la porzione di torta che è stata servita e molti hanno chiesto il bis!
La preparazione non è lunghissima e vi assicuro che ne vale la pena al 100%! Se non ci credete, provatela!



Difficoltà: medio/alta
Cottura: 35 min. + 20 min
Preparazione: 2 h + riposo di un paio di ore 
Costo: medio


Ingredienti:
Crema di limone
200 g di zucchero
4 uova (intere)
100 g di margarina
il succo di 3 limoni
la buccia di un limone
Torta
175 g di zucchero semolato
175 g di margarina
175 di farina Manitoba del Molino Chiavazza
3 uova
1 bustina di lievito
il succo di un limone
Bagna
1 cucchiaio di lemoncello homemade
Meno di mezzo bicchiere (di plastica) di acqua minerale
Copertura:
1 confezione di pasta di zucchero già pronta 
250 g di zucchero a velo
500 g di margarina
1 cucchiaio di amaretto di saronno (o altro liquore a vostra scelta)
Perline di zucchero

La crema:
Ho lavorato lo zucchero con le uova e ho aggiunto il succo di limone filtrato e la buccia di un limone. Ho fatto cuocere a fiamma bassissima senza mai smettere di mescolare e, non appena la crema ha iniziato ad addensarsi, ho unito la margarina mescolando velocemente per farla amalgamare al composto. Ho lasciato sul fuoco fin quando la crema si è addensata completamente, l'ho fatta raffreddare a temperatura ambiente e ho poi conservato in frigo. 
La torta:
Ho fatto sciogliere la margarina a fuoco bassissimo, ho lasciato che si raffreddasse e l'ho versata in una ciotola capiente a cui ho unito le uova. Ho acceso il forno a 180 gradi. Con la frusta elettrica ho lavorato il composto aggiungendo gradualmente lo zucchero, la farina, quindi il succo di un limone e infine il lievito per dolci. Ho foderato una teglia con carta da forno Ottimo e vi ho versato il composto. Ho infornato e ho lasciato cuocere per 35 minuti. 
La farcitura:
A cottura ultimata (la prova stecchino non mente mai) ho lasciato raffreddare per un paio di ore per poi provvedere a rimuovere la carta da forno e tagliare la torta in due parti.
Ho diluito il limoncello con l’acqua e ho bagnato le due parti interne della torta e quindi, servendomi di una spatolina, ho steso la crema sulla base della torta e ho coperto con l'altra parte. 
La copertura:
Con uno sbattitore elettrico ho montato la margarina con lo zucchero a velo e vi ho aggiunto un cucchiaio di amaretto di Saronno. Ho messo in frigo la crema di burro per una decina di minuti trascorsi i quali, ho iniziato a coprire la torta servendomi di una spatolina. Dopo aver rivestito la torta con la crema di burro, ho steso il panetto di pasta di zucchero con un mattarello fino a ottenere un foglio adatto a coprire la superficie della torta. L’ho adagiato sulla torta e ho rimosso la pdz in eccesso, con un coltello.
Dopo che la mia torta era bella e impacchettata, ho usato la parte liscia del coltello per disegnare una scacchiera e su di essa ho poi riposto le perline di zucchero.
Quanto alla parte estetica, non è perfettissima ma posso dire che come primo esperimento, mi ritengo abbastanza soddisfatta. Il gusto è favoloso e vi invito davvero a provarla! Per il resto, desidero ringraziare la bravissima Sofia del blog cristalli di zucchero  per i consigli e i suggerimenti che ho attinto al suo blog! E la prossima volta, sperando di avere più tempo, farò la pasta di zucchero con le mie manine!





Ed eccoci qui, famiglia sfizievizi al completo!

martedì 13 novembre 2012

[Ricetta light] Pollo al forno con contorno di verdure

Piatto Saturnia della linea Tokio
Buona sera a tutti, amici!
oggi vi do un'idea per le sere in cui non avete tempo: il pollo al forno senza olio con contorno di peperoni e cipolle, lo preparerete in 10 minuti e poi cucinera- da sè. Quindi, ricapitolando, questa ricetta è:
veloce - senza olio - nutriente - ha già il contorno in sè e vi permetterà di fare al contempo altre cose, dato che la cottura in forno non richiede particolari attenzioni. 
Questo è un piatto che preparo quando torno dal lavoro e non posso star ferma in cucina perchè ho mille altre cose da  fare in contemporanea. All'assaggiatore e a me piace un sacco. Provatelo!
Difficoltà: media
Cottura: 40 min. circa
Preparazione:10 m
Costo: basso
Ingredienti: 
2 sopracosce di pollo
2 peperoni piccoli
3 cipolle 
vino bianco qb
aromi per pollo arrosto
sale qb
Preparazione
Innanzitutto ho acceso il forno a 200 gradi in modo da averlo ben caldo. Ho tagliato le cipolle in quattro parti, ho tagliato i peperoni a listarelle avendo cura di eliminare i filamenti e i semini. Ho rivestito una teglia di carta da forno Ottimo e vi ho trasferito il pollo e le verdure. Ho salato abbondantemente, ho aggiunto gli aromi e ho irrorato di vino bianco. Ho infornato e ho fatto cuocere per 40 minuti. I tempi di cottura variano in base al tipo di pollo utilizzato nonchè in base alla grandezza del pollo stesso.  Considerate che ci vorranno non meno di 40 minuti. Sfornate e servite!

lunedì 12 novembre 2012

Biscotti di mandorle ovvero 2 albumi da investire

Carta Star

Buongiorno a tutti, amici!
come state?! oggi vorrei mostrarvi i biscottini alle mandorle che ho preparato la settimana scorsa. 
Una volta perchè ci sono i tuorli in frigo, un'altra per gli albumi, un'altra ancora per qualche altra ragione .. la verità è soltanto una: ogni occasione è buona per preparare qualcosa di buono! E stavolta, mi sono coccolata con dei biscottini deliziosi, sottili quasi come fossero cialdine, che rimangono morbidi e un pò umidi e ti coccolano dal primo all'ultimo boccone. Se amate le mandorle, impazzirete di gioia! 
Sono semplici e richiedono l'impiego di pochissime energie (alias tempo!)
La sera in cui li ho fatti, ero tornata dal lavoro senza la minima intenzione di cucinare, infatti - da vera foodlover - avevo decretato: pizza del take away! Poi, apro il frigo, vedo quei due albumi solini soletti, guardo l'orologio e mi dico che posso farcela. Mezz'ora sarà sufficiente e qualora non lo fosse, l'assaggiatore non farà storie di fronte a una casa inebriata dal profumo dei biscotti! 
Difficoltà:facilissimo
Cottura:10 minuti
Preparazione:15 minuti
Costo:basso

Ingredienti:
2 albumi
170 g di zucchero semolato
200 g di farina di mandorle ottenuta tritando finemente le mandorle in un frullatore

Preparazione
Ho tritato le mandorle, ho montato le chiare a neve e vi ho amalgamato lo zucchero e la farina di mandorle, fino a formare un composto morbido e umido. Per avere una forma ben tonda, ho preso la sac a poche e ho formato dei piccoli ghirigori concentrici che ovviamente in forno si sono allargati e hanno dato vita a questi piccoli medaglioni. Ho infornato in forno preriscaldato a 180 gradi e ho fatto cuocere per 10 minuti. Non cuoceteli di più, la consistenza finale deve essere morbida. Oltre i 10 minuti rischiano di carbonizzarsi!

domenica 11 novembre 2012

Strudel di mele con crema di latte di riso

Ciao amici,
oggi è già San Martino e non vediamo già l'ora di arrivare al Natale, non è vero?! Anche qui in Sicilia è arrivato l'inverno e con esso si iniziano ad apprezzare i dolci a rischio ustione bocca! Ho inaugurato la prima sera di freddo con lo strudel che vi presento oggi! L'assaggiatore ovviamente sostiene che faccia ancora caldo ma accetta (e secondo me anche di buon grado) l'uso dei riscaldamenti anche perchè sono influenzata e quindi ho bisogno di starmene al calduccio! Democratica, no?! ;) Come direbbe un mio collega - maschilista per gioco - i fimmini duoppu 'o matrimoniu addiventinu streghi .. cioè le donne dopo il matrimonio, diventano streghe! hihihi Ad ogni modo, quando ce vo ce vo! Bene, ora vi lascio alla preparazione e vi auguro buona domenica!

Difficoltà: semplice
Cottura: il tempo di cottura della pasta
Preparazione: 15 minuti
Costo: basso 

Ingredienti:
1 rotolo di pasta brisee pronta
1 mela
1 tuorlo 
1 cucchiaio di zucchero
due prese di cannella
20 g di margarina
Per la crema
250 ml di latte di riso
25 g farina
75 g zucchero
2 tuorli
1 limone 
2 pentolini
Preparazione:
Ho scaldato il latte con dentro una buccia di limone. 
In un altro pentolino ho mescolato i tuorli con lo zucchero, ho aggiunto la farina, quindi il latte dopo aver tolto la buccia, ho messo sul fuoco e ho mescolato fino a quando si è addensata. 

NB: Ricordatevi di togliere la buccia di limone altrimenti la crema acquisterà un aroma amarognolo che di sicuro non vi piacerà! Ve lo dico perchè la prima volta che ho fatto questa crema, ho lasciato la buccia di limone fino alla fine e .. uhm, il gusto non è stato fantastico!

Quando la crema si è raffreddata completamente ho acceso il forno a 180 gradi e mi sono dedicata alla preparazione dello strudel.
Ho tagliato la mela a pezzettini, l'ho fatta cuocere con la margarina e lo zucchero per circa 5 minuti,  ho aggiunto la cannella e ho mescolato per bene. Dopo di ciò ho spalmato la  crema sulla pasta brisee avendo cura di evitare i bordi, vi ho aggiunto le mele ancora calde e ho arrotolato, ripiegando la pasta in 3 parti, in modo da avere uno strudel sufficientemente largo. Ho spennellato  lo strudel con il tuorlo e ho infornato. Ho lasciato cuocere 30 minuti e ho servito ancora ben caldo. 

giovedì 8 novembre 2012

Una colazione speciale : buon compleanno amore mio!

Brioche, tortini, muffin, plumcake?! Ma mica sono una foodblogger, io?! ;) 
Ecco cosa mi sono inventata per la colazione del compleanno del mio assaggiatore!
In effetti avevo pensato a qualcos'altro, ovvero alzarmi un pò prima del solito e preparare i miei buonissimi muffin ma le cose a volte non vanno come pensiamo noi.
Dato che inizia a far freddo, ieri sera avevamo chiamato il termosifonista per controllare la caldaia (che dava qualche problemino!) .. bene i termosifoni non funzionavano e oltre alla normale manutenzione, il tecnico tornerà oggi pomeriggio per fare dei lavoretti. L'assaggiatore, che una pensa e 100 ne fa (e ne sa fare!) ha avuto la fantastica idea di  iniziare a passar i fili e quant'altro .. morale della favola: stamattina si è alzato all'alba per lavorare sfruttando la luce del sole e ovviamente ha staccato la corrente elettrica .. 
ufffffffffffffffffff .. e quindi che si fa?! Piano muffin andato a monte! Lui in cucina, niente elettricità, poco tempo a disposizione perchè poi ovviamente sarebbe scappato al lavoro! Ho pensato ai mitici Loacker che ho la fortuna di testare ed ecco quello che mi sono inventata! 

Ho preso due barrette : Milk&Cereals e Fondente Dark noir, le ho tagliate a  metà e ho fatto una torretta, al vertice della quale ho messo la candelina.
Ho impiegato due minuti in tutto, ho preparato il caffè e gli ho fatto trovare il dolcetto con la candelina accesa! 

Bene, adesso vi lascio ho un'infinità di cose da fare, torta inclusa, ovviamente!



And the winner is ..

Ciao ragazzi,
la settimana scorsa è scaduto il termine per partecipare al giochino che ho avuto modo di organizzare grazie a trnd e a Loacker e che trovate qui!

Innanzitutto desidero ringraziari tutti quanti, onestamente non mi aspettavo che foste così numerosi e la cosa ovviamente mi riempie di gioia!
Come vi dicevo, ho già preso parte ad altri progetti di trnd e, se volete, potete iscrivervi e provare a candidarvi per diventare tester! Presto partiranno altri progetti, quindi che aspettate?! Trovate il banner di trnd nella colonnina di destra del mio blog! Cliccate e iscrivetevi subito!

Prima di comunicarvi il numero estratto, vorrei raccontarvi come sta andando la distribuzione di questi golosissimi snacks! Per fortuna - purtroppo me ne sono rimasti davvero pochi e gli amici e conoscenti che hanno avuto occasione di provarli ne sono rimasti entusiasti. Il gusto in assoluto che ha avuto più consensi è il pralinato al cioccolato, ovvero Choco & Nuts ma il mio preferito, se proprio devo sceglierne uno è il dark noir in edizione limitata!!! Strabuono, stragoloso, stracioccolattoso!!!! 

Ok, ok, basta parole .. Andiamo al sodo?! Ecco qui i vostri nomi associati a un numero, come noterete ho inserito anche le persone (soltanto 2) che hanno lasciato il commento oltre il termine, così mi faccio perdonare il ritardo con cui ho pubblicato il post, ma credetemi, sono stata e sono tuttora oberatissima! 

n.1 Lory_87@excite.it
n.2 la mia mail è danyale90 (at) hotmail (dot) it
n.3 muffins7310@yahoo.it
n.4 cuccimi@inwind.it
n.5 knightpotenza@yahoo.it
n6 stampilu@hotmail.it 
n7. letortedigessica@virgilio.it
n.8 nicolettame@tiscali.it
n.9 auty87@hotmail.it
n.10 mbilla82@yahoo.it
n.11 Bas7e7@gmail.com
n.12 cucciolotta88-forever@live.it
n.13 floryfrancy@inwind.it
n.14 graziana_guglielmi@hotmail.it
n.15 piukina81@gmail.com
n.16 beba87@tiscali.it
n.17 ale_ped74@libero.it
n 18 laperla85@yahoo.it
n.19 melaverde56@hotmail.it
n.20 frale81@gmail.com
n. 21 s.brandolone@libero.it
n.22 redicoppe@inwind.it
n.23 cescar76@gmail.com
n.24 palemona@libero.it
n.25 cloudlovely@hotmail.it
n.26 joy.gothic@yahoo.it
n.27missannita00@gmail.com
n.28jasminem2004@hotmail.com
n.29giglio-82@hotmail.it
n.30marilena.mineo@virgilio.it
n.31pleadi@inwind.it
n.32 volley_91_@hotmail.it
n.33 letiziatitta@live.it
n.34 Giuggiolina317@gmail.com
n.35 samy matiotta@libero.it
n.36 briget@infinito.it
n.37carmycarmen78@gmail.com 
n.38ma.dessi@tiscali.it
n.39imieipasticci@gmail.com
n.40vincenzabalice@gmail.com
n.41 fairywitch86[at]libero.it
n.42meryolivia@libero.it
n.43loredanalu@gmail.com
n.44giovanna.tocco@alice.it
n.45Marinadududa@hotmail.com
n.46sofficecomeunanuvolaATgmailDOTcom
n.47 giovannamata@gmail.com
n.48 pmc1212@libero.it
n.49 kylaripleyATyahoo.com (AT = @)
n.50 abellaa@virgilio.it
n.51 GIOIA del blog in cucina con gioia

 True Random Number Generator
  45Powered by RANDOM.ORG
La persona estratta è la numero 45 che ho già contattato via mail per sapere a quale indirizzo spedire il pacchetto! 
Vi ricordo i premi:
Una confezione composta da 4 pezzi di 
Milk & Cereals, Choco & Coco, Choco & Nuts, Fondente Dark Noir e Pikkolo e una flyer del concorso La Bontà Vince.


Un grazie di cuore a tutti quanti e a presto per un altro giochino! :)